Assemblea condominio online

La legge 14 Ottobre 2020, n. 126 (ex Decreto “Agosto”) ha modificato il previgente articolo 66 disposizioni attuative Codice civile e, nella nuova versione, al comma 3 recita:
“L’avviso di convocazione, contenente specifica indicazione dell’ordine del giorno, deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l’adunanza in prima convocazione, a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano, e deve contenere l’indicazione del luogo e dell’ora della riunione o, se prevista in modalità di videoconferenza, della piattaforma elettronica sulla quale si terrà la riunione e dell’ora della stessa. In caso di omessa, tardiva o incompleta convocazione degli aventi diritto, la deliberazione assembleare è annullabile ai sensi dell’articolo 1137 del Codice su istanza dei dissenzienti o assenti perché non ritualmente convocati”.

Consenso a maggioranza per l’assemblea di condominio in videoconferenza

La legge 14 Ottobre 2020, n. 126 (ex Decreto “Agosto”) e le successive modifiche e integrazioni (conversione con emendamento del Decreto 125/2020) sul previgente articolo 66 disposizioni attuative Codice civile prevedono la possibilità di convocare l’assemblea di condominio in modalità di videoconferenza.
Pertanto gli Amministratori potranno convocare l’assemblea di condominio sia in forma mista o ibrida (presenza+online) che in sola videoconferenza online; sarà dunque necessario ottenere il consenso preventivo della maggioranza dei condomini.

Strumenti per l’assemblea di condominio online

Forniamo gli strumenti per:
– richiedere il preventivo consenso dei Condomini (a maggioranza, secondo la Legge 27 novembre 2020, n. 159)con modulo predefinito e parere espresso con elementi probatori, tutto senza carta e movimento delle persone
svolgere l’assemblea di condominio online, in forma totale o ibrida
– redigere il verbale dell’assemblea con apposizione della firma del Presidente e Segretario con la piattaforma di firma a distanza.

Richiedi offerta sugli strumenti di gestione dell’assemblea di condominio online>>>>

assemblea condominio online

Presentazione della piattaforma
per lo svolgimento dell’assemblea online

Tutorial della piattaforma
per l’Amministratore di condominio

Tutorial della piattaforma
per il Condomino

assemblea condominio ibrida mista

Assemblea condominio ibrida o mista

Terminata la pandemia che ha obbligato allo svolgimento di assemblee condominiali online, la modalità dello svolgimento dell’assemblea condominiale prenderà la forma di assemblea di condominio ibrida, anche denominata assemblea di condominio mista.
L’assemblea si potrà dunque svolgere con la partecipazione in presenza fisica e via web contemporaneamente e ogni Condomino sceglierà la modalità più adatta alla partecipazione.
Gli Amministratori di condominio dovranno attrezzarsi per gestire la modalità ibrida che presuppone l’uso di pochi e semplici strumenti già oggi disponibili. Richiesta del documento operativo>>>

News su assemblea condominio online

Articolo Il Sole 24 Ore del 17 Gennaio 2021 “La teleassemblea è l’unica soluzione razionale”>>>>>
Per le assemblee di condominio niente è cambiato nel DPCM del 14 gennaio 2021 in vigore dal 15 gennaio 2021. All’ art.1, comma 10, lettera o), rimane «fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza;». Ma il fatto che sia possibile, con il consenso della maggioranza dei condòmini, che l’assemblea si svolga in video conferenza, obbliga l’amministratore di condominio a cercare di realizzarla, senza rischio di contagio.

Articolo Il Sole 24 Ore 16 Dicembre 2020>>>>>
Teleassemblea, così cambiano convocazione e regolamento
Le legge 159/2020 ha completato l’introduzione della facoltà di intervenire nelle assemblee di condominio con modalità di videoconferenza e, finalmente, la norma potrà conoscere le prime applicazioni concrete. Intanto, i numerosissimi operatori culturali ed operativi del mondo del condominio si interrogano e si confrontano, peraltro pervenendo a importanti chiarimenti.
Andranno discussi e messi a fuoco anche i nuovi moduli; allo stato i più richiesti sono quelli per la comunicazione ai condòmini con la richiesta di adesione al nuovo strumento.
Segue, nell’interesse, generale, la clausola che è possibile inserire nel regolamento condominiale.

Articolo Il Sole 24 Ore 13 Dicembre 2020>>>>>
La videoconferenza condominiale in epoca di pandemia
L’articolo 5 bis della legge 27 novembre 2020 numero 159 ha modificato l’articolo 66 delle Disposizioni attuative Codice civile e permette lo svolgimento dell’assemblea in videoconferenza, previo il consenso della maggioranza dei condomini.
La videoconferenza condominiale apre nuovi orizzonti per qualificare l’attività professionale degli amministratori , come già avvenuto in passato quando sono stati definiti sostituti di imposta. Anche in tale occasione alcuni commentatori affermavano che detta attività fosse del tutto preclusa agli amministratori di condominio che, in realtà, l’hanno svolta in modo egregio. In definitiva non si devono temere le novità.