.

.

.

.

.

.

Amministratore condominio e digital disruption

Anche il settore immobiliare sarà presto raggiunto dalla digital disruption. Modalità tradizionali saranno sostituite dall’avvento del digitale e molto rapidamente, nonché quasi inavvertitamente, nuove attività subentreranno ad abitudini consolidate.
Anche per l’amministrazione del condominio i contenuti digitali sono prossimi all’applicazione, la tecnologia è già presente e pronta per essere messa in opera.
Quindi attenzione, novità in arrivo e il cambiamento si approssima. 

Decalogo dell’Amministratore di condominio digitale

 iscritto ad un Ordine o a un’Associazione professionale*:

1.- L’Amministratore di condominio digitale favorisce l’installazione di apparecchiature evolute e soluzioni digitali perché aiutano a preservare l’ambiente ed a facilitare la gestione condominiale ed il suo controllo.

2.- Ha un’organizzazione che consente di avere sempre tutto sotto controllo anche dall’esterno perché la documentazione condominiale è consultabile via web.

3.- Permette a tutti i Condomini di accedere via web alla documentazione condominiale che li riguarda (rendiconti e preventivi, regolamento condominiale, fatture di acquisto) in modo da consentire loro il controllo in tempo reale. Utilizza pochissima carta e stampa unicamente i documenti necessari per aiutare le persone meno abili informaticamente, riducendo così gli addebiti per spese amministrative.

4.- Gestisce il conto corrente bancario del condominio solo online per ridurre spese ed oneri di tenuta del conto ed evidenziare la tracciabilità delle operazioni effettuate.

5.- Comunica via mail e quando necessario comunica via PEC (convocazioni, recupero crediti, corrispondenza legale) eliminando le spese postali di raccomandate e gli spostamenti di chi invia e chi riceve.

6.- Usa email e PEC intestate al condominio perché ha compreso che i documenti informatici (come quelli cartacei) sono di proprietà del condominio e non dell’Amministratore. Trasferirà le password di accesso di email e PEC al nuovo Amministratore quando il suo incarico decadrà.

7.- Redige i verbali di assemblea direttamente su personal computer e li fa firmare digitalmente al temine di lettura ed approvazione.

8.- Conserva i documenti informatici secondo le norme di conservazione sostitutiva (Agenzia per l’Italia digitale).

9.- E’ cosciente dell’importanza del trattamento dei dati personali ed è in  regola con le norme privacy del Regolamento europeo – GDPR.

10.- Si impegna a divulgare la cultura digitale presso i Condomini che amministra e a facilitare l’uso di strumenti digitali.

Sei un Amministratore di condominio che applica almeno sette punti del decalogo?
Preleva il documento, compilalo, inviacelo e  ti inseriremo nell’elenco degli Amministratori del condominio digitale.

* Associazioni professionali che rilasciano l’attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi prestati dagli Amministratori di condominio.
Elenco Ministero dello Sviluppo economico – Legge n. 4/2013
A.I.A.C.    A.IM.A.    A.L.A.C.    AP    ANACI    A.N.A.I.    ANAPI    APAC    ARAI    ABICONF    ASSIAC    CONF.A.I.    FNA    MAPI     

Presenza sul web: comunicazione, immagine, trasparenza

La prima regola dell’Amministratore di condominio digitale è la presenza sul web per fare comprendere quali siano i valori professionali, la storia, le esperienze e soprattutto la trasparenza nella gestione dell’incarico conferito.
Comunicare correttamente è la prima peculiarità dell’Amministratore di condominio digitale. Se il sito web ne conferma la capacità e i contenuti, sarà più facile ampliare la clientela e ottenere la conferma degli incarichi in essere.

Agli Amministratori di condominio offriamo la stessa soluzione già sperimentata con altri professionisti: un sito web semplice, facilmente gestibile anche autonomamente, realizzato sulla piattaforma più performante oggi disponibile ovvero WordPress.

Non solo però qualità realizzativa, ma anche una formula finanziaria a basso impatto che permette di decidere subito sulla propria presenza su Internet.
Due soluzioni. La prima, ovvero l’acquisto nella soluzione tradizionale della nostra proposta tipo per i Professionisti.
La seconda prevede un canone di locazione, su un periodo definito contrattualmente (da tre a cinque anni), il cui importo mensile parte da Euro 27,33+IVA tutto compreso. Per richiedere informazioni su questa soluzione utilizzare il modulo sottostante.

Richiesta informazioni

7 + 10 =