.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Condominio digitale

Il condominio digitale è l’evoluzione della gestione del condominio tradizionale nel mondo digitale.
Come è già accaduto per le imprese, per gli studi professionali e per il singolo cittadino, anche la gestione del condominio cambia, influenzata in modo permanente dalle nuove tecnologie che consentono l’impiego di strumenti nuovi e di facile utilizzo.
Quindi possiamo attenderci il miglioramento per l’ambiente, più sicurezza, la riduzione dei costi, maggiore tranquillità e minore impiego di tempo da dedicare ad alcune attività operative.

Condominio digitale e cambiamento organizzativo-gestionale

Il passaggio dalla gestione tradizionale al condominio digitale può essere generato e facilitato dall’Amministratore di condominio quando questi abbia una “cultura digitale” oppure da normative che impongono l’utilizzo di nuovi strumenti e modalità. 
È augurabile che le proposte di cambiamento siano subito recepite dall’assemblea condominiale; una gestione più semplice e rapida consente il miglioramento della qualità della vita e delle relazioni tra le persone oltre che la maggiore cura delle proprietà comuni.

Condominio digitale e abitudini

Alcuni “resistenti e tradizionalisti” vedono nell’introduzione del digitale la negativa rinuncia ad abitudini consolidate.
Eppure sono essi stessi utilizzatori di radio, elettrodomestici, televisione, personal computer, telefoni cellulari, videochiamate, internet, film in streaming e non saprebbero oggi rinunciarvi.
Ancora qualche anno e la nostra abitazione sarà comandabile in ogni sua funzione anche dall’esterno e nuovi sistemi collaboreranno per facilitare la nostra vita quotidiana (IoT, AI, big data).
Dunque perché non utilizzare i nuovi strumenti? 
Rendere pigra la nostra mente è doppiamente involutivo se pensiamo a quanto diventi sempre più elevata l’età media della popolazione.

Condominio digitale e termini utilizzati – Glossario

Qualche parola di difficile comprensione? Lessico non abituale?
Se vivi nel condominio digitale alcuni termini devono essere necessariamente conosciuti. Proviamo a dare qualche risposta suggerendo la fonte più utile alla personale documentazione.

Internet  
Internet è una rete ad accesso pubblico che connette vari dispositivi o terminali in tutto il mondo. Dalla sua nascita rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all’utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e di servizi – Wikipedia>>>>

WEB  
Nel World Wide Web (WWW), le risorse disponibili sono organizzate secondo un sistema di librerie, o pagine, a cui si può accedere utilizzando appositi programmi detti web browser con cui è possibile navigare visualizzando file, testi, ipertesti, suoni, immagini, animazioni e filmati – Wikipedia>>>>

Cloud
Con il termine inglese cloud computing (nuvola informatica) si indica un paradigma di erogazione di servizi offerti on demand da un fornitore ad un cliente finale attraverso la rete Internet (come l’archiviazione e la condivisione di documenti, l’elaborazione o la trasmissione dati)  Wikipedia>>>>

Iot
L’Internet delle cose è una possibile evoluzione dell’uso della Rete: gli oggetti (le “cose”) si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati. Le sveglie suonano prima in caso di traffico, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete – Wikipedia>>>>

AI
L’intelligenza artificiale (o IA, dalle iniziali delle due parole, in italiano) è una disciplina appartenente all’informatica che studia i fondamenti teorici, le metodologie e le tecniche che consentono la progettazione di sistemi hardware e sistemi di programmi software capaci di fornire all’elaboratore elettronico prestazioni che, a un osservatore comune, sembrerebbero essere di pertinenza esclusiva dell’intelligenza umana. – Wikipedia>>>>

Big data
Il termine big data (“grandi [masse di] dati” in inglese) indica una raccolta di dati così estesa in termini di volume, velocità e varietà da richiedere tecnologie e metodi analitici specifici per l’estrazione di valore o conoscenza[1]. Il termine è utilizzato in riferimento alla capacità (propria della scienza dei dati) di estrapolare, analizzare e mettere in relazione un’enorme mole di dati eterogenei, strutturati e non strutturati, allo scopo di scoprire i legami tra fenomeni diversi e prevedere quelli futuri. – Wikipedia>>>>

Fibra ottica
Se negli anni settanta le fibre ottiche erano usate come oggetto decorativo per la produzione di lampade, da qualche decennio ad oggi esse sono un componente essenziale nell’industria delle telecomunicazioni e delle relative comunicazioni ottiche, ancora in corso di ulteriore evoluzione tecnologica. Basta pensare che tutte le dorsali principali della rete telefonica e di Internet sono già in fibra ottica avendo sostituito da tempo il classico cavo coassiale. Wikipedia>>>>

5G
Nell’ambito della telefonia mobile cellulare, con il termine 5G (acronimo di 5th (Fifth) Generation) si indicano le tecnologie e gli standard di quinta generazione successivi a quelli di quarta generazione, che permettono quindi prestazioni e velocità superiori a quelli della tecnologia 4G/IMT-Advanced che la ha preceduta. – Wikipedia>>>>

LTE/4G
Nell’ambito della telefonia mobile con il termine 4G (acronimo di 4th (fourth) Generation) si indicano relativamente a tale campo, le tecnologie e gli standard di quarta generazione successivi a quelli di terza generazione, che permettono quindi applicazioni multimediali avanzate e collegamenti dati con elevata banda passante. Nel 2010 ITU ha autorizzato l’utilizzo della denominazione 4G per tecnologie come LTE e WiMAX – Wikipedia>>>>

Streaming
Il termine streaming nel campo delle telecomunicazioni identifica un flusso di dati audio/video trasmessi da una sorgente a una o più destinazioni tramite una rete telematica. Questi dati vengono riprodotti man mano che arrivano a destinazione. Wikipedia>>>>

Videosorveglianza
L’adozione di sistemi di videosorveglianza è in crescita costante. Questi sistemi trattano dati personali come la voce e l´immagine che sono da considerarsi, in base alla Direttiva 95/46/CE ed alla normativa italiana, informazioni riferite ad una persona identificata o identificabile. Garante Privacy>>>>

Digital divide
Il divario digitale o digital divide è il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione (in particolare personal computer e internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale – Wikipedia >>>>

Domicilio digitale
Per Domicilio Digitale si intende un Indirizzo Digitale a cui far pervenire comunicazioni ai cittadini o altri soggetti privati o pubblici. Esso può essere usato dalla pubblica amministrazione, dai privati e da tutti gli altri soggetti che hanno interesse a dialogare con il titolare del Domicilio Digitale per Finalità Legali. Wikiversità>>>>   AGID>>>>

SPID
SPID (Sistema pubblico di identità digitale) è il sistema unico di login per l’accesso ai servizi online della pubblica amministrazione italiana e dei privati aderenti. Cittadini e imprese possono accedere ai servizi con un’identità digitale unica – l’identità SPID – che ne permette l’accesso da qualsiasi dispositivo di fruizione (desktop, tablet, smartphone). Wikipedia>>>>   AGID>>>>

Firma digitale
La firma digitale è un metodo matematico teso a dimostrare l’autenticità di un messaggio o di un documento digitale inviato tra mittente e destinatario garantendo al destinatario che: 1) il mittente del messaggio sia chi dice di essere (autenticazione); 2) il mittente non possa negare di averlo inviato (non ripudio), 3) il messaggio non sia stato alterato lungo il percorso dal mittente al destinatario (integrità). Wikipedia>>>>    AGID>>>>

eMail
La posta elettronica o e-mail (dall’inglese electronic mail) è un servizio Internet grazie al quale ogni utente abilitato può inviare e ricevere dei messaggi utilizzando un computer o altro dispositivo elettronico (es. palmare, smartphone, tablet, ecc.) connesso in rete attraverso un proprio account di posta registrato presso un provider del servizio. Wikipedia>>>>

PEC Posta Elettronica Certificata
La posta elettronica certificata o PEC è un tipo particolare di posta elettronica utilizzato in alcuni Stati del mondo che permette di dare a un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, garantendo così la prova dell’invio e della consegna. Wikipedia>>>>    AGID>>>>   PEC condominio>>>>

Conservazione sostitutiva
La conservazione sostitutiva è una procedura legale/informatica regolamentata dalla legge italiana, in grado di garantire nel tempo la validità legale di un documento informatico. La conservazione sostitutiva equipara i documenti cartacei con quelli elettronici. Wikipedia>>>>   

Conto corrente online – Home banking
È  la gestione più semplice e meno costosa del conto corrente bancario. Tutte le operazioni vengono gestite via Internet senza l’utilizzo di banconote. Ideale per il condominio digitale per consentire la tracciabilità ed il controllo di ogni movimento. Wikipedia>>>>

Fattura elettronica
Dal 1° Gennaio 2019, con esclusione degli operatori  di minori dimensioni, la fattura cartacea è stata sostituita dalla fattura elettronica che presenta grandi vantaggi di tipo gestionale: eliminazione della carta, rapidità operativa, sicurezza di invio e ricezione, conservazione in formato digitale. Wikipedia>>>> Fatture fornitori condominio>>>

Dati personali, Privacy, GDPR
Dal 25 Maggio 2018 è in vigore il Regolamento europeo sulla Privacy  chiamato con il suo acronimo inglese GDPR General Data Protection Regulation. Il Regolamento è stato recepito nell’ordinamento italiano il 19 settembre 2018. Garante Privacy>>>>